Descrizione immagine

LA PROCESSIONE DELLE BARETTE 2016

Descrizione immagine

VENERDI' 25 MARZO 2016 - ore 17


Partenza dalla Chiesa Nuovo Oratorio della Pace di Via XXIV maggio (antica Via dei Monasteri).

Via Sant'Agostino, Piazza Antonello da Messina, Corso Cavour direzione nord-sud, Via Tommaso Cannizzaro direzione est, Piazza Cairoli, via Giuseppe Garibaldi,  direzione nord-sud,  fino alla bellissima Via I Settembre (antica Via Austria) che conduce a Piazza Duomo.

 

Sosta per la benedizione.

 

La processione riprenderà con la "nchianata" suggestiva di Via Oratorio di San Francesco. Il popolo e i fedeli accompagnano i gruppi statuari fino al rientro al Nuovo Oratorio della Pace, ore 22 circa.

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

LA PROCESSIONE DELLE BARETTE 2015

Descrizione immagine

VENERDI' 3 APRILE 2015 - ore 18


Partenza dalla Chiesa Nuovo Oratorio della Pace di Via XXIV maggio (antica Via dei Monasteri).

Piazza Crisafulli, Via Sant'Agostino, Piazza Antonello da Messina, Corso Cavour direzione nord-sud, Via Tommaso Cannizzaro direzione est, via Cesare Battisti direzione nord-sud, fino alla bellissima Via I Settembre (antica Via Austria) che conduce a Piazza Duomo.


Sosta per la benedizione di S.E. l'Arcivescovo di Messina Lipari e Santa Lucia del Mela, Mons. Calogero La Piana.


La processione riprende con la suggestiva "nchianata di varetti" di Via Oratorio di San Francesco. 

Il popolo e i fedeli accompagnano i gruppi statuari fino al rientro al Nuovo Oratorio della Pace, ore 22 circa.

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

LA PROCESSIONE DELLE BARETTE 2014  - momenti salienti

Descrizione immagine

la locandina ufficiale

Descrizione immagine

Il Sindaco porta il Crocifisso

Descrizione immagine

Il nuovo mantello di Maria Addolorata

Descrizione immagine

L'incoronazione del Crocifisso

Descrizione immagine

Maria Costa recita una poesia al Crocifisso

PERCORSO

Descrizione immagine

VENERDI' 18 APRILE 2014 - ore 18

Partenza dalla Chiesa Nuovo Oratorio della Pace di Via XXIV maggio (antica Via dei Monasteri).

Piazza Crisafulli, Via Sant'Agostino, Piazza Antonello da Messina, Corso Cavour direzione nord-sud, Via Tommaso Cannizzaro direzione est, Piazza Cairoli, via Giuseppe Garibaldi,  direzione nord-sud,  fino alla bellissima Via I Settembre (antica Via Austria) che conduce a Piazza Duomo.

Sosta per la benedizione di S.E. l'Arcivescovo di Messina Lipari e Santa Lucia del Mela, Mons. Calogero LA Piana.

La processione riprende con la "nchianata" suggestiva di Via Oratorio di San Francesco. Il popolo e i fedeli accompagnano i gruppi statuari fino al rientro al Nuovo Oratorio della Pace, ore 22 circa.

Descrizione immagine

LA STORIA

Descrizione immagine

Le origini della suggestiva Processione delle Barette si fanno risalire al XV secolo, periodo della presenza spagnola nella nostra città; tesi confermata considerando che le celebrazioni dei riti della Passione furono e rimangono specifica prerogativa di questo popolo; tutt'ora a Siviglia si svolge una analoga manifestazione. La Processione, sin dalla sua prima apparizione, venne considerata la più importante manifestazione religiosa pasquale a Messina e vedeva coinvolta gran parte della cittadinanza. Alla processione prendeva parte un corteo sontuosissimo, cui partecipavano non solo confraternite ed ordini religiosi, unitamente a popolo e forestieri convenuti per l'occasione, ma anche l'intero Senato cittadino con lo stendardo in testa e tutta l'aristocrazia messinese in gran pompa, accompagnata dai propri mazzieri e servitori in divise sgargianti di variopinta seta.

Il termine "Barette" trova un preciso riferimento nelle origini dello spettacolo religioso: non si avevano ancora gli attuali gruppi statuari raffiguranti le scene della Passione, ma venivano portate a spalla per le strade l'immagine dell'Addolorata, un simulacro di bara con il Cristo morto, seguito da altre piccole bare; da ciò il nome attualmente conferito alla manifestazione. Fu successivamente, nell'anno 1610, che la Confraternita dei Bianchi, su proposta del governatore pro-tempore D. Andrea Furnari e dei consiglieri D. Pietro Staiti e D. Mario Corvaja, deliberò di promuovere e realizzare una processione di statue rievocative della Passione di Nostro Signore Gesù, da effettuarsi nella notte del Giovedì Santo.


SEGUE

LE BARETTE

Descrizione immagine

Gli undici gruppi statuari che insieme formano la Secolare Processione delle Barette sono stati realizzati in epoche diverse da noti artigiani messinesi, esperti scultori del legno o modellatori della cartapesta. Oggi purtroppo molti di questi capolavori sono andati distrutti a causa dei terremoti del 1783 e del 1908 e successivamente durante i bombardamenti che hanno colpito la città di Messina nel secondo conflitto mondiale.

La quasi totalità delle opere è stata realizzata grazie a donazioni di famiglie messinesi o di comitati sorti in modo spontaneo per arricchiere il corteo processionale di nuove immagini. Le Barette rappresentano i momenti più riflessivi e conosciuti della Passione di Nostro Signore Gesù, ad esse sono fortemente legati una moltitudine di fedeli che, con il perpetuarsi della processione del Venerdì Santo, riscoprono generazione dopo generazione, la conversione al culto di Cristo Crocifisso.

Bookmark and Share