Descrizione immagine

GESU' NEL SEPOLCRO

Descrizione immagine

E' la baretta con la quale si conclude il corteo processionale e che dà nome a tutta la sacra rappresentazione per via di una bara che simbolicamente rappresenta il Sepolcro nel quale fu posto Gesù dopo morto. 

In origine era una teca di cristallo a contenere il corpo. Nel 1800 fu costruito il monumento in legno che risultò in seguito danneggiato dal terremoto del 1908. 

Nel dopoguerra fu costruita la sola parte superiore che risultò più maestosa e rifinita della precedente, si salvò l'antica Immagine in cartapesta, risalente al post-terremoto, che ancor oggi è distesa al di sopra di un materassino coperto da un lenzuolo lavorato a finissima trina, posto alla base della nuova costruzione.

Sul piano sommitale si depone ogni anno un bellissimo addobbo floreale.

Negli anni ottanta e novanta, il giorno del giovedì santo, questa baretta veniva posta al centro della chiesa con ai lati quattro grandi lanterne sormontate da croci che una volta sfilavano anch'esse in processione.

La custodia è stataaffidata alla famiglia Rigano, nella persona del sig. Salvatore.

Viene trasportata in processione da venti portatori.

PHOTOGALLERY

Descrizione immagine
Descrizione immagine

LA POESIA DI MARIA COSTA

Gesù Morto


Ora è ca’ misu a riscattu,

senza umbra di piccatu,

oh nfamuni chi misfattu,

a Gesù suvranu e re.

 

 

 

 

 

FOTO DI GRUPPO CON PORTATORI E BATTITORE

Descrizione immagine
Bookmark and Share