Descrizione immagine

INCONTRO CON LA VERONICA

Descrizione immagine

Questa Baretta, in passato mai presente nella processione, appartiene all'immediato dopo-guerra. 

La sua realizzazione fu possibile grazie alla donazione della Baronessa Musolino La Valle, la quale commissionò l'opera nel 1954 alla ditta Luigi Santifeller di Ortisei, che realizzò il blocco statuario scolpito su legno. 

La rappresentazione comprende Gesù inginocchiato sotto la croce con il volto grondante sangue, la Veronica che dopo aver asciugato il suo volto, mostra il grande fazzoletto con l'impronta del viso sanguinante e un soldato romano con in mano una frusta tesa nell'atto di colpire. 

E' in processione dal 1956, anno in cui fu affidata alla famiglia Quartarone, il cui genitore Giuseppe fu anche il primo presidente del comitato battitori.

Lasciato l'incarico nel 1984 per motivi di salute, passò alla famiglia Puleo. A causa del suo peso questa baretta ha sempre presentato grossi problemi di trasporto. Nel 1981 grazie ad un provvidenziale intervento tecnico, si ottenne una terza asta centrale al fine di adoperare un numero superiore di portatori che, ne permise un trasporto meno problematico. Successivamente nei primi anni '90 fu realizzato un nuovo fercolo con quattro aste.

Oggi la barette è stata affidata alla famiglia Sanò ed è trasportata in processione da 24 portatori0.

PHOTOGALLERY

Descrizione immagine

LA POESIA DI MARIA COSTA

Veronica


E Vironica ‘ntinniruta

cu nu drappu t’asciugau,

da sudura e sangu a lau,

‘ngustiata e dispiaciuta.

 

FOTO DI GRUPPO CON PORTATORI E BATTITORE

Descrizione immagine
Bookmark and Share